INTELLIGENCE: Si è sparsa la voce?

1

Novembre 14, 2014 by Pierpaolo Santi

Di: Pier Paolo Santi

Si è sparsa la voce negli ambienti “giusti”: una serie di articoli pubblicati su una testata on line chiamata “Inchiostro Scomodo” sta mettendo a “nudo” un conflitto nell’Aise (servizi segreti esterni) dai connotati drammatici. Tema imbarazzante per alcuni, meno per altri. In quanto giornalista che si occupa direttamente di questa vicenda, preme precisare un accaduto: pochi giorni dopo la pubblicazione dei primi articoli, ignoti si sono introdotti presso la mia abitazione, evitando oggetti di valore hanno prestato la loro attenzione dove conservo documenti per le mie inchieste. Per fortuna tutto l’archivio personale era stato già spostato in altro luogo. Il fatto è stato denunciato immediatamente alle forze dell’ordine. Purtroppo con il mio lavoro d’inchiesta sulle infiltrazioni mafiose sono soggetto a minacce e intimidazioni serie. Per una questione professionale non posso affermare con certezza che l’episodio sia riconducibile ai tre articoli menzionati oppure alla criminalità organizzata ma la coincidenza temporale è inquietante.

Torniamo all’inchiesta e poniamo domande utili per la struttura dei prossimi articoli:

PRIMO: l’Aisi (Servizio segreto Interno) come sta “vivendo” questo conflitto tra le file della sorella Aise? Sarebbe ingenuo ritenere che l’Aisi sia all’oscuro della vicenda. Un quesito interessante perché la rivalità tra le due è nota, purtroppo, anche alle intelligence straniere come la Nsa che si rifiutò di collaborare con entrambe per la loro eccessiva litigiosità e mancanza di coordinamento.

SECONDO: Non è un segreto lo stretto legame della VIII° Div alla Cia, voci sostengono che sia addirittura un “prodotto” italiano dell’intelligence Usa. Quali sono i collegamenti tra la Divisone con la politica e la diplomazia italiana, compreso alcune Prefetture, veri centri nevralgici per coperture di operazioni? Ci stiamo lavorando evitando quelle fastidiose “teorie del complotto” lontane da una seria inchiesta giornalistica.

TERZO: Da chi è formata la controparte avversa all’VIII°, sempre targata Aise? Al momento disponiamo di pochi elementi e per questo è bene non inoltrarci in teoremi avventurosi. Un indizio però ci potrebbe pervenire dallo scontento venutosi a creare in certi ambienti italiani legati all’energia che vedono dissolvere, giorno dopo giorno, il proficuo rapporto con Mosca. Tema che analizzeremo affondo nel prossimo articolo insieme al singolare rapporto venutosi a creare tra il Cremlino e Israele. Cosa ha a che vedere con la nostra indagine? Molto.

Riproduzione Riservata


1 comment »

  1. luca ha detto:

    Se ti hanno fatto “visita” una cosa è certa.. stai scrivendo la verità…. Se ti minacciano stai parlando troppo, loro non vogliono che se ne parli, vivono di omertà… che dire.. continua così, stiamo vivendo colpa della crisi un attacco da parte del crimine organizzato in ogni settore, solo che molti preferiscono non vedere purtroppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.