MAPPATURA GEOGRAFICA ED INVESTIGATIVA: part1 Introduzione

0

giugno 8, 2018 by Pierpaolo Santi

 

Di: Pier Paolo Santi

Quando le varie organizzazioni si avvalgono di piccole aree abitate e isolate (ad esempi paesini dove molti abitanti sono imparentati con rappresentanti dell’organizzazione o dove il livello di omertà è altissimo), come bisogna procedere per una identificazione mirata di un obiettivo in totale sottotraccia? E’ un argomento operativamente valido per molti settori del globo.

INDIVIDUALIZZAZIONE MIRATA DEL SETTORE

Possibile scenario 1

Un piccolo paese viene attenzionato, dopo presupposti investigativi, come luogo usato da una organizzazioni criminale per un determinato scopo (in un edificio o alcuni edifici si nasconde un latitante, logistica per traffici o altre attività illecite etc).

La prima fase si manifesta difficoltosa già nel rispondere  ad un quesito: esistono “comunicazioni, collegamenti” con strutture usate in paesi circostanti e collusioni criminali con abitanti?

TRACCIATURA E COMPLETA MAPPATURA GEOGRAFICA ED INVESTIGATIVA

a)- Determinare accessi e uscite dal singolo paese

b)- Determinare SENTIERI, anche i più inaccessibili e meno “battuti”

c)- Determinare l’esistenza di eventuali tunnel sotterrane realizzati in tempi passati e solo successivamente modificati dai criminali: fognature, acquedotti, rifugi etc

d)- Determinare l’esistenza di eventuali strutture di collegamento create ad hoc dall’organizzazione criminale

e)- Determinare l’esistenza di eventuali collegamenti naturali

INDIVIDUALIZZAZIONE DELLA MANOVALANZA CRIMINALE LOCALE, in particolare le SENTINELLE

Vediamo i punti espositivi per inoltrarci, nei successivi articoli, sui particolari.

Prendiamo, come specifico scenario di previsione, quello in cui è impraticabile condurre un PEDINAMENTO senza correre il reale rischio di essere individuati. In una realtà dove è de facto assente ogni forma di transito di esterni (tranne per consegne posta e attività simili?) e dove ogni “volto” nuovo viene scrutato, come potrebbe un operatore stazionare o muoversi liberamente?

Tema della seconda parte

Con questo articolo diamo inizio ad un nuovo filone che andrà a completare quanto inserito nel libro

Come sempre procederemo a domande generiche per inoltrarci successivamente nei singoli particolari e https://online.flippingbook.com/view/583386/

Riproduzione Riservata


0 comments »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.