LE SLOT E LA MAFIA

0

marzo 13, 2018 by redazione

Una serie di considerazioni importanti di Salvatore Calleri per la sua rubrica “Legalità contromano”, presente in questa Testata: .

 

Di: Salvatore Calleri

 

Uno dei settori in grado di produrre profitti per la criminalità organizzata e/o la mafia è il gioco. Il gioco in tutte le sue forme, legali e non. Semplice e d’azzardo.

In questo ampio contesto s’inserisce il tema delicato delle slot machine.

Le slot possono essere legali od illegali. Le agenzie od i luoghi in cui si trovano possono essere fisici ed online, legali, illegali oppure in qualche modo semi-legali.

Sopra le slot legali ci sono le società concessionarie in grado di muovere miliardi di euro.

Siamo davanti ad una sorte di filiera.Ebbene le mafie mirano ad occupare tutto il settore… Non una parte.

Più la forma criminale è raffinata e maggiore sarà il suo interesse a puntare alle società concessionarie. Le forme meno raffinate si accontentano della gestione illegale delle slot. Le varie forme possono comunque in alcuni casi convivere. I sequestri non si contano più ed attualmente sono in corso processi che riguardano tutta la filiera delle slot, dato confermato dalla casistica criminale italiana.

E’ scontato ma va detto lo stesso, che in questo settore i criminali danneggiano gli onesti.

Il settore viene usato per il riciclaggio a go go.

Il settore si basa su società estere con sede in paesi europei ed extra europei con le notevoli complicazioni che ciò comporta specialmente per quanto riguarda l’online.

Occorre quindi non abbassare in alcun modo la guardia di fronte alla problematica delle slot avendo però una visuale a 360 gradi per poter affrontare in modo serio la questione.

Concludo dicendo che bisogna fare di più… I controlli sono pochi, come le risorse purtroppo


0 comments »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.