BOLLETTINO DAL FRONTE CAMORRA: I clan di Ponticelli e San Giovanni T pericolo sicurezza nazionale-STOP- Mutazione dei gruppi-STOP- Affari nelle Apuane-STOP-. E i gruppi di Sarno?-STOP-

0

marzo 7, 2018 by Pierpaolo Santi

Di: Pier Paolo Santi

a)- I gruppi camorristi presenti a Ponticelli e San Giovanni a Teduccio  dovrebbe essere analizzati con particolare attenzione perché potrebbero essere il seme di un processo di cambiamento genetico dei futuri clan verso uno spostamento di modus pensandi OFFENSIVO, tipico dei gruppi narcos sud americani E NON SOLO. Interessante la loro scelta nelle armi. Risultano pertanto (visto dal nostro studio sulle INTERCONNESSIONI) un pericolo di SICUREZZA NAZIONALE di notevole importanza. Considerare, ad esempio, il clan De Micco in totale declino risulta un grave errore di valutazione: i “reduci” dopo gli arresti stanno probabilmente avendo una fase di transizione o avvicinamento ad un grande clan ma  manterranno probabilmente il modus pensandi e operandi di prima.

b)- IN LINEA GENERALE e tralasciando i singoli clan, nelle perquisizioni (come quelle a Ponticelli), a mio avviso, l’aspetto più inquietante è quando vengono trovate non solo le armi di un gruppo criminale ma anche pettorine con la scritta “Polizia”, “Carabinieri”, “Guardia di Finanza” insieme a manette e altri segni distintivi delle forze dell’Ordine (come le palette). Indica che il gruppo criminale si prefigge obiettivi precisi e tecniche, anche nei confronti delle sue vittime, definite.

c)- Da temere anche gli eventuali collegamenti passati dei clan di Ponticelli e San Giovanni con alcuni gruppi di Sarno che hanno avuto a che fare con la zona Tosco-Ligure (umile indicazione che diamo visto alcuni precedenti). … attenzione: è bene riferirsi a QUEI potenziali gruppi dediti a essere cerniera anche con la ‘ndrangheta? (con il rischio che qualche elemento non sia stato ancora identificato?)

e)- Quanto questi clan siano in collegamento con i Mazzarella (l’ultima operazione che vede sempre coinvolta la zona di Massa-Carrara è solo un ulteriore conferma) e la reale catena di comando.

 

d) ANALISI DELLE ARMI ritrovate a Ponticelli.

In linea generale a Ponticelli sono stati trovati arsenali in parte scontati per una eventuale dotazione camorrista, ma e dall’altra con “germi”nuovi da non sottovalutare:

1- GRANATE EX JUGOSLAVE TIPO M75 e M91

 

  • Indicano acquisto per mezzo di canali mafie allogene in via DIRETTA o INDIRETTA tramite altri clan autoctoni o altro? (consiglio la lettura di pagina https://online.flippingbook.com/view/583386/16/ )
  • Questi tipi di granata sono stati sequestrati in diverse zone del paese in operazioni completamente separate, compreso Napoli e in Europa, come in Svezia a seguito di sanguinose e violente guerre tra gang.

 

  • Le varie armi trovate in parte rispecchiano la classica richiesta dei clan ma sembra che dall’altra ci sia un tentativo ancora sperimentale di armi più affini alle nuove esigenze del cambiamento (maggior esposizione al conflitto e ad una operatività costante dove di certo revolver o armi pesanti e ingombranti non sono confacenti per una molteplicità di fattori pratici prima quasi ignorati dalle nostre criminalità (MA NON DAI NARCOS ). Un esempio sono le Glock di diverso modello e calibro usate anche dalle Forze dell’Ordine e Forze Armate per la loro praticità ed efficienza.

 

  • Si addestrano? Dove?
  • I giubbotti antiproiettile rientrano nella logica di raid con possibili REAZIONI DI FUOCO NEMICO. (collegati al punto C?)
  • Interessante i pizzini trovati ai De Micco

 

Comincia ad esserci, ma si tratta sempre di un parere personale, una RICHIESTA ad ESIGENZE non più generiche (controllo del territorio, intimidazione etc) ma specifica per obiettivo e finalità più temerarie. Perfino il loro comportamento è una manifestazione di un cambiamento in atto.

SUGGERIMENTI DA ESTERNI? NARCOS SUD AMERICANI?

Ritornando alla pista che potrebbe venire fuori dalle granate ci riporterebbe ad altri ritrovamenti…

 

Riproduzione Riservata

 

PUBBLICAZIONE: L’arte di danzare sul campo minato

 


0 comments »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.