Su “Inchiostro Scomodo” una nuova rubrica di Renato Scalia: Un ex Dia in prima linea

0

Maggio 9, 2016 by redazione

1934480_1196570050354004_2628604501335487997_n“Inchiostro Scomodo” si arricchisce di una nuova rubrica a firma di Renato Scalia, ex ispettore capo di Polizia e della DIA, attualmente consigliere della Fondazione Antonino Caponnetto.

Un Professionista di primo piano pronto al confronto, ma soprattutto, un attento osservatore delle dinamiche e dei mutamenti del crimine organizzato. In linea con il profilo che avevamo tratteggiato dopo la prima intervista: la chiarezza è l’ elemento che lo contraddistingue , non limitandosi certo a “diplomatiche parafrasi” (di circostanza) o  vaghe analisi, quando si tratta di mettere a nudo la realtà criminale del nostro paese.

Insieme alla prestigiosa firma di Salvatore Calleri – Presidente della Fondazione Caponnetto – sarà l’altro autorevole punto di vista per i lettori che, in questo modo, avranno la possibilità di leggere articoli di approfondimento facilmente consultabili, seguendo gli sviluppi di un antimafia autentica e in prima linea.

L’incipit della nuova rubrica si ispira all’idioma romanesco (Scalia del resto è Romano verace): “Quannomepare”……giá la dice lunga!

(Nella foto, da destra: Renato Scalia, Pier Paolo Santi, Francesco Sinatti)

Riproduzione Riservata

NUOVI SCENARI MAFIOSI IN TOSCANA: Intervista a Renato Scalia

 


0 comments »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.