Morabito- Palamara- Bruzzaniti: La riflessione di “Inchiostro Scomodo”

0

Maggio 4, 2016 by redazione

 

Di: Pier Paolo Santi & Francesco Sinatti

 

Breve riflessione -segnalazione che svilupperemo. In questi giorni è tornato agli onori della cronaca il sequestro di due appartamenti a Massa ai danni di presunti affiliati alle cosche Morabito- Palamara- Bruzzaniti. Se effettivamente gli immobili sono collegati al riciclaggio delle cosche menzionate allora bisogna farci delle domande.

Pertanto:

1- Queste cosche sono radicate in Lombardia, zona da noi attenzionata per le infiltrazioni in terra apuana. Dunque, altro elemento che si aggiunge a quelli giá individuati da “Inchiostro Scomodo”.

2- Per capire alcuni passaggi è necessario analizzare la cosca dei Paviglianiti, rammentando:

“La cosca PAVIGLIANITI si è rivelata molto attiva nel settore del traffico di stupefacenti allacciando rapporti con personaggi attivi in un sodalizio operante nella Locride dai quali erano soliti rifornirsi di marijuana e facente capo a esponenti della cosca MORABITO-PALAMARA-SCRIVA,…”

(Strettoweb, Reggio, operazione “Ultima Spiaggia”: tutte le foto degli arrestati…)

 

3- I “Paviglianiti” sono presenti anche in Toscana:

“… denominata “operazione GUFO 2013”, ha condotto le Fiamme gialle fiorentine a scoperchiare l’intreccio dei rapporti di affari illeciti tra gli Avignone ed affiliati alla “ndrina dei Paviglianiti”, che costituivano un ottimo e collaudato canale di rifornimento di cocaina per gli Avignone. La nuova organizzazione criminale, composta prevalentemente da soggetti di origine calabrese, attraverso una fitta rete di contatti con trafficanti sudamericani (sia in Italia sia all’estero) era capace di far arrivare regolarmente ingenti quantitativi di cocaina in Italia.” (Il Tirreno, Cocaina e ‘ndrangheta, 16 arresti e due milioni di beni sequestrati)

Interessante rilevare, oltre alla loro presenza in Toscana, la capacità tattica della cosca dei “Paviglianiti” nel riuscire a creare sinergie “lavorative” con altre ‘ndrine, spesso le medesime descritte nelle nostre inchieste.

4- Il quarto passaggio ci conduce proprio ad una di queste, la cosca “Iamonte” che  riteniamo verosimilmente – insieme ai Mancuso – ai vertici di questa nuova Holding Brianzola presente nella fascia Lucchese-Apuo-Spezzina.

A questo proposito: “Una locale di ‘ndrangheta, quella dei Paviglianiti, considerata contigua alla cosca Iamonte di Melito Porto Salvo”

(strill, Operazione ‘Ultima Spiaggia: colpo alla cosca reggina dei Paviglianiti. I dettagli)

Dunque, una pista da seguire? Un indizio – collegamento? Un ulteriore tassello da aggiungere al mosaico?

 

Riproduzione Riservata


0 comments »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.